RIEDUCAZIONE POSTURALE



http://www.albamedica.it/wp-content/uploads/2017/08/rieducazione-posturale.jpg

Metodo Mezieres

La rieducazione posturale secondo il metodo Mezieres è un lavoro posturale e correttivo indicato per normalizzare tutte le problematiche osteo-muscolo-articolari e ha come campo di applicazione problemi di origine ortopedica, muscolare, reumatica, neurologica o nevralgica.

Pone particolare attenzione ai:

-Paramorfismi: rappresentano  degli atteggiamenti posturali che sono spesso il risultato del profilo psicologico del soggetto interessato che somatizza, attraverso l’impostazione posturale ,una dimensione psichica particolare. Queste problematiche sono per lo più presenti nei soggetti giovani in fase adolescenziale e pubertà. Non sono presenti alterazioni morfologico-strutturali dell’ apparato scheletrico e quindi il tutto è reversibile.  Grazie a un buon esercizio posturale si può agire sul miglioramento della tonicità muscolare generale e sulla componente tonico-posturale.

Alcuni paramorfismi comuni sono l’ atteggiamento scoliotico e l’ atteggiamento cifotico ( come se il soggetto fosse “ gobbo”).

-Dismorfismi: parliamo di vere e proprie alterazioni morfologico- strutturali irreversibili a carico della struttura corporea. Il ruolo dell’ esercizio posturale sta nel miglioramento del trofismo e tono muscolare del cingolo pelvico, della parete addominale e paravertebrale in modo da prevenire eventuali complicanze.

Il Metodo è indicato anche per gli sportivi e non per la prevenzione di contratture, stiramenti, strappi, tendiniti.

Lo scopo è di “curare” la persona cercando di ripristinare la simmetria delle parti con un lavoro di rieducazione di tipo posturale attraverso esercizi che favoriscono l’ allungamento di muscoli che hanno perso o privi di elasticità.

I muscoli del corpo, soprattutto i posteriori e i dorsali, si comportano come un singolo muscolo in grado di deviare la posizione della colonna vertebrale e dei capi articolari( arti superiori e arti inferiori).

Ogni seduta di rieducazione posturale inizia con una valutazione da parte del terapista in modo da avere chiare le asimmetrie del soggetto; si analizza l’ ipertonicità delle quattro catene muscolari ( anteriore del collo, brachiale anteriore, posteriore, antero-interiore) che sono in grado di provocare dismorfismi. Si lavora sull’ allungamento delle catene muscolari facendo riferimento a quella che Mezieres chiama “ la forma perfetta”.

Si può lavorare in diverse posture ( supina, supina con arti inferiori elevati, seduta); non esiste una postura standard, ma ogni postura di lavoro viene scelta in base alle deformazioni del soggetto e compensi che utilizza.



Metodo Souchard

La rieducazione posturale globale (RPG) è una pratica riabilitativa utilizzata dal fisioterapista per la cura conservativa e non cruenta dei disturbi muscolo-scheletrici, sviluppata da Philippe Souchard, insegnata e praticata in più di dodici paesi del mondo.
E’ una tecnica di terapia manuale definita “globale”, poiché durante la postura, la messa in tensione che si genera si propaga fino alle estremità degli arti.
Cio che la rende caratteristica è la sua costante necessità di risalire dal sintomo alla causa andando a ripercorrere e analizzare, durante un’attenta valutazione, la storia che l’ha generato.
La Rieducazione Posturale Globale si basa su tre principi fondamentali: l’individualità, perche ogni individuo è uguale solo a se stesso, e necessita quindi di adattamenti posturali che non possono essere standardizzati.
La causalità, il trattamento correttivo non può essere indirizzato solo verso il sintomo; lo studio attento del paziente, biomeccanico e non solo, riesce sistematicamente a risalire alla causa del dolore, eliminando tutti i compensi messi in atto nel tempo.
La globalità, per ricreare l’equilibrio perduto è necessario lavorare attivamente su tutta la struttura osteomuscolare della colonna vertebrale, degli arti superiori ed inferiori strettamente correlati ad essa.
La Rieducazione Posturale Globale agisce dunque attraverso posture di stiramento, attive, adeguate al’individualità del soggetto portatore di patologia, facendo particolare attenzione al controllo e alla gestione della respirazione.
La RPG è destinata a tutti quei pazienti portatori di algie (dolori) vertebrali cronici o acuti di origine reumatologica o traumatica (ex. Spondilartrosi, ernia del disco etc.); pazienti con dolori e patologie articolari degli arti superiori e inferiori (ex. coxartrosi etc.), contratture muscolari, squilibri vertebrali ed eventuali paramorfimsmi (ex. Ipercifosi, lordosi e scoliosi etc.), disfunzioni respiratorie, postumi di traumi e malattie neurologiche, deviazioni e deformazioni ortopediche nell’adulto e nell’adolescente (ex. Piedi piatti, cavi; ginocchio valgo o varo etc.), ripercussioni sullo schema corporeo dovute ad alcune malattie psicosomatiche, riequilibrio muscolare dello sportivo, preparazione al parto.
Ciò che è veramente importante è che la RPG è destinata a tutti gli individui, sia nella prevenzione che nella cura: l’aspetto individuale e progressivo di questo metodo permette di adattarlo a ciascun caso.
I bambini, ad esempio, a partire dall’età di otto anni, possono trarne un grande beneficio in funzione di una miglior coscienza dell’immagine e dello schema corporeo; e così gli adulti che, pur in assenza di dolori o altri sintomi, possono migliorare il loro equilibrio e vivere in armonia con il proprio corpo.
Solitamente in funzione del grado degli squilibri e dei sintomi, nonchè dall’anzianità degli stessi, viene stabilito insieme al terapista il numero opportuno di sedute necessario per ogni paziente. E’ certo tuttavia che, dopo le prime tre/quattro terapie, il paziente consegue un manifesto beneficio.
Raggiunti gli obiettivi prefisatti dal fisioterapista, il sintomo si risolve con la presa di coscienza del corretto schema corporeo grazie all’integrazione dei nuovi riflessi propriocettivi che vengono inizialmente integrati e definitivamente acquisiti.


FRANCESCO CIALLELLA
OSTEOPATA
GIULIA MONTAGNER
FISIOTERAPISTA

LUCA DAMIANI
FISIOTERAPISTA
MASSIMILIANO MAGNI
FISIOTERAPISTA

MINA SILIBERTO
FISIOTERAPISTA
GIUSEPPE MEDORO
FISIOTERAPISTA

SALVATORE DE FUSCO
FISIOTERAPISTA
SIMONE NANNI
FISIOTERAPISTA

STEFANO BADIALI
FISIOTERAPISTA
LUCA CONCIATORI
FISIOTERAPISTA

MARIA BENEDETTA ROMEO
FISIOTERAPISTA
DAVIDE BECCHIO
FISIOTERAPISTA

TANIA MARCANTONI

PER RICHIEDERE MAGGIORI INFORMAZIONI


Nome e Cognome (Richiesto)

Email (Richiesto)

Oggetto

Messaggio


footer

Info

INDIRIZZO Via G. Verdi 10/12 Albano Laziale RM
EMAIL info@albamedica.it
TELEFONO/FAX 06 9369074

Ultime News

© 2017 Albamedica. All rights reserved.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi